#!trpst#trp-gettext data-trpgettextoriginal=1#!trpen#Select Page#!trpst#/trp-gettext#!trpen#

i Vitigni

 

Vermentino

Il Vermentino è un vitigno eclettico. Questo è il vino per eccellenza del mar Tirreno, a cui deve i suoi profumi: mare, coste rocciose, macchia meditterranea e frutti dai sapori intensi.

Il Vermentino nella variante “ligure” è un vino bianco fresco e fruttato, caratterizzato dalla  fragranza dei frutti bianchi, pesca, mela, sfumature erbacee di fiori di campo, salvia e ginestra. Con una modesta gradazione alcolica.

Albarola

L’Albarola è un vitigno a bacca bianca molto diffuso in Liguria nella zona delle Cinque Terre ed in Toscana.

L’uva dà un vino chiaro dal delicato colore giallo paglierino, con riflessi verdognoli, dal profumo accentuato di erba di campo.

Sangiovese

Il Sangiovese, vitigno di origini molto antiche, è uno dei più importanti vitigni italiani, il più coltivato in Italia.
Questi cambia notevolmente le sue caratteristiche espressive al variare dei climi e dell’altitudice a cui viene coltivato.

Il vino che si ottiene dal vitigno Sangiovese è di colore rosso rubinointenso. Al palato è Caldofruttatotannicorotondo.

Merlot

Il Merlot è originario della Gironda, da quelle magiche terre che tuttora danno vita ai migliori merlot di sempre. Egli è presente in tutto il mondo: dal Sudafrica al Cile, fino al Nuovo Mondo.

I caratteri olfattivi del vitigno sono di fragrante frutta a bacca nera e rosa nonché nota erbacea, specie se il vino è giovane.

Massaretta

La Massaretta è un vitigno “apuano” della zona compresa tra Massa e Carrara, dove si coltiva da secoli. Questi espande i suoi territori dalle alture dei colli apuani fino a raggiungere i terreni dei Colli di Luni invadendo la Liguria.

Di colore rosso rubino intenso e profumi abbastanza persistenti. Il vino si presenta fruttato con profumi di frutti di bosco, ribes e spezie; leggero è il sentore di legno.

Canaiolo

Il Canaiolo è un vitigno a bacca nera diffuso soprattutto nell’Italia centrale, utilizzato nella produzione di diversi vini DOC e DOCG. In particolare viene utilizzato per conferire morbidezza al Chianti e nel XVIII secolo era più coltivato dello stesso Sangiovese, vitigno base del Chianti. Oltre che nel Chianti, il canaiolo viene utilizzato, quasi esclusivamente in assemblaggio, anche per diversi vini dell’area del centro Italia.

Vinificato in purezza dà un vino colore rosso rubino carico, non opulento, che affascina per la sua eleganza, con tante note floreali ed una buona mineralità. Al palato si presenta con corpo pieno, morbido e vellutato, aromatico.

Colorino

Il Colorino è un vitigno a bacca rossa autoctono toscano. Con tutta probabilità il risultato dell’allevamento delle uve selvatiche che crescevano spontanee nella regione.

La gamma olfattiva è di buona sostanza, con profumi terrosi ed erbacei al tiglio mentre il palato presenta morbidezza e corpo, con belle note fruttate alla mela Golden.

 

en_GBEnglish (UK)
it_ITItaliano en_GBEnglish (UK)